Attacchi informatici: come proteggersi con SCUDO CYBER - AssiAdriatica - Agenzia UnipolSai
Attacchi informatici Attacchi informatici
Martedì, 09 Luglio 2024

Attacchi informatici: come proteggersi con SCUDO CYBER

Gli attacchi informatici (noti anche come attacchi hacker) sono una realtà ormai tristemente consolidata. Una realtà che interessa tutti, dai portali della Pubblica Amministrazione (che fanno sempre notizia) ai siti aziendali passando per gli account personali.

Tutti, per un motivo o per un altro, sono esposti ai cyber attacchi.

Nell’ultima edizione del Rapporto Clusit sulla sicurezza ICT in Italia realizzato dall’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica emerge come negli ultimi 5 anni la situazione è nettamente peggiorata, seguendo un trend pressoché costante. Gli attacchi informatici in Italia sono cresciuti dell’86% dal 2018 al 2023 così come è aumentato il numero degli attacchi cyber gravi che sono quasi raddoppiati passando a una media di 8 al giorno.

Alla luce di questo quadro non certo esaltante sugli attacchi informatici cerchiamo di comprendere meglio il fenomeno andando soprattutto a capire cosa fare per difendersi.


Le diverse tipologie di attacchi informatici

Quando si parla di cyber attacco si fa riferimento a un’azione volta a danneggiare o ottenere il controllo o l’accesso a sistemi e documenti presenti all’interno di una rete aziendale o personale. Esistono diverse tipologie di attacchi e minacce informatiche che è utile conoscere sommariamente anche in una prospettiva di prevenzione.

Gli attacchi informatici possono essere innanzitutto distinti in attivi e passivi. Gli attacchi informatici attivi sono quelli volti a manomettere i dati dell’utente. Gli attacchi informatici passivi, invece, si “limitano” a intercettare il flusso di dati e a registrare quanto può risultare rilevante. I principali attacchi informatici sono:

  • Malware;
  • Attacco DDoS (Distributed Denial-of-Service);
  • Phishing;
  • Attacchi SQL injection;
  • Scripting intersito (XSS);
  • Botnet;
  •  

Questi tipi di attacchi informatici differiscono sia per il modo in cui si manifestano che per le conseguenze che possono provocare. Il malware, per esempio, è il classico allegato a un email che, in realtà, nasconde un virus che, una volta aperto, consente all’hacker di accedere a una rete IT. Il cosiddetto attacco DDoS, invece, si manifesta come la comparsa di una serie di annunci pubblicitari e pop-up che impediscono l’accesso a un sito o a una rete.

Il phishing è un altro degli attacchi informatici più comuni che si concretizza con l’invio di un email o di un SMS con un link fittizio grazie al quale carpire i suoi dati d’accesso ad account personali o aziendali. Con gli attacchi SQA injection l’hacker prende il controllo dei dati tramite app mobile come quelle dei social network.

L’XSS è un tipo di attacco informatico mediante il quale l’hacker invia un collegamento a un sito web all’interno del quale sono presenti degli script che rivelano informazioni personali della persona che ha aperto quel sito. I cosiddetti botnet sono attacchi che colpiscono generalmente più computer di una rete privata, mentre i ransomware sono software (come i malware) che bloccano l’accesso a dei sistemi o ai dati personali fino a che l’utente non paghi un riscatto.


Attacco informatico: come difendersi

Cosa fare, quindi, contro gli attacchi informatici? Esistono diverse misure utili per prevenire e proteggersi contro questo tipo di eventi. Oltre all’attenzione, all’utilizzo di antivirus e firewall si rivela utile, soprattutto per le realtà professionali, la sottoscrizione della polizza UnipolSai SCUDO CYBER. Si tratta di una soluzione per proteggere i dati e il lavoro dei professionisti, delle PMI e degli studi professionali.

Con UnipolSai SCUDO CYBER, infatti, si è coperti in caso di danni a terzi a seguito di divulgazione non autorizzata di dati frutto proprio di un attacco informatico. La polizza copre anche i costi sostenuti per ripristinare il funzionamento del sistema informatico oggetto del cyber attacco a seguito di una minaccia di estorsione, ma anche per tutti i costi che si devono sostenere per ripristinare il funzionamento di un sistema informatico o per recuperare file e dati danneggiati dopo un attacco informatico.

La polizza UnipolSai SCUDO CYBER, ancora, interviene per coprire le spese per la riparazione o la sostituzione di componenti hardware danneggiati a seguito di un attacco informatico. La polizza prevede anche le richieste di supporto da inviare al Cyber Incident Response Team su come comportarsi in caso di attacco informatico e l’accesso a un network di legali specializzati con il rimborso delle spese legali qualora la controversia dovesse arrivare a una fase giudiziale o stragiudiziale.

Con UnipolSai SCUDO CYBER gli attacchi informatici non fanno più paura e il tuo lavoro acquista tutto un nuovo valore.

Video

AssiAdriatica Srl

RUI A000426922 del 20/09/2012
Intermediario soggetto al controllo dell’IVASS
Consulta il Registro RUI al seguente link
Agenzia Generale UnipolSai Ancona
Via Mamiani Terenzio 4
60125 Ancona (AN)
Tel.: 071 205168 - Fax: 071 202938
02518@unipolsai.it
Pec: assiadriaticasrl@legalmail.it
P.iva: 02560640423

UnipolSai Assicurazioni S.p.A

Via Stalingrado, 45
40128 Bologna (Italia)
C.F. 00818570012 e P.IVA 03740811207
www.unipolsai.it
Informativa e Politica Sostenibilità Finanziaria

Europ Assistance Italia S.p.A.

Via del Mulino, 4
20057 Assago (MI)
P.IVA 01333550323
www.europassistance.it