Polizza casa Polizza casa
Venerdì, 23 Ottobre 2020

Polizza casa, le opportunità del decreto rilancio

Istituire una polizza casa è di primaria importanza perché permette di ottenere una serie di vantaggi.

L’ambiente domestico non è solo quello dove si passano diverse ore del giorno, ma anche uno dei più soggetti a possibili incidenti. Assicurare casa significa quindi limitare i danni proteggendosi con uno strumento sicuro e affidabile. Grazie al Decreto Rilancio inoltre il Governo italiano ha stabilito la possibilità di detrarre il 90% del premio che è stato pagato, se si amplia l’assicurazione casa anche contro il rischio di calamità naturali. Questo tipo di detrazione presenta lo stesso meccanismo del Sisma Bonus, che invece prevede un recupero del 110% detraibile sempre dalle tasse.


Polizza casa: quando è detraibile al 90%

Grazie al Decreto Rilancio e al suo articolo 119 comma 4, approvato il 16 luglio in Senato e ormai diventato legge, è stato stabilito che un’assicurazione immobile contro il rischio di calamità naturali permette di detrarre il premio pagato di una percentuale vantaggiosa: il 90%. Questa novità va di pari passo con l’estensione al 110% delle detrazioni del Sisma Bonus e risulta vantaggiosa soprattutto per quei cittadini che vivono in zone a rischio sismico oppure soggette ad altro tipo di calamità naturali. Come indicato dal Codice delle Assicurazioni private, per poter usufruire delle detrazioni, gli eventi calamitosi devono intendersi come danni alle persone o alle cose che vengono provocati da terremoti, alluvioni e inondazioni, pioggia e grandine e anche neve o eruzioni vulcaniche, uragani, frane. In passato la detrazione del premio assicurativo per un’assicurazione abitazione per calamità naturali era solo del 19%, estesa ormai al 90%. Questo ampliamento è senza dubbio vantaggioso per tutte quelle famiglie che vivono in regioni ad alto rischio di eventi catastrofici naturali. Esistono però dei requisiti da rispettare per poter ottenere la detrazione in questione.


Polizza assicurazione casa: come ottenere la detrazione, ecco i requisiti

Per poter ottenere la detrazione al 90%, l’assicurazione casa contro il rischio di calamità naturali deve in primis essere applicata alle unità locali abitative. La categoria catastale deve quindi essere la “A”, dalla quale si devono escludere gli edifici di tipo A10. È possibile anche applicare la detrazione anche ai condomini, solo se però si effettua una divisione in millesimi e se le spese sono indicate in modo dettagliato sulla polizza, quindi suddivise tra quelle per i locali ad uso commerciale e quelle ad uso abitativo.

La suddetta detrazione è estendibile anche alle seconde case, poiché la legge ammette anche tale possibilità. I requisiti sono strettamente collegati a quelli del Sisma Bonus.


Assicurazione immobile e Sisma Bonus

Si è visto come l’assicurazione casa contro le calamità naturali sia detraibile al 90%, percentuale non troppo distante dal 110% del Sisma Bonus, che invece prevede la possibilità di usufruire della detrazione solo dopo aver svolto interventi utili per garantire la sicurezza di un edificio sito in zone a rischio sismico di tipologia 1,2,3. Si escludono i lavori per abitazioni e palazzi situati nella zona 4, a basso rischio sismico.

Le regioni che comprendono quest’area sono Trento Alto Adige, Sardegna, Valle d’Aosta. Per potersi servire del bonus in questione, le spese dovranno essere effettuate nel periodo di tempo che intercorre tra la data del 1 luglio 2020 e quella del 31 dicembre 2021.  Si ricorda che la detrazione è esercitabile in 5 anni per quella in dichiarazione dei redditi, ma è anche possibile per la cessione del credito d’imposta a un’agenzia di assicurazioni. Si intende però obbligatoria, in tal caso, la stipula di un’assicurazione sulla casa contro il rischio di calamità naturali. Le polizze casa di questo tipo inoltre prevedono una detrazione che riguarda solo parte del premio totale, quindi non includono anche la somma relativa a quello per incendio, scoppio, altre tipologie.


Ristruttura casa con il Super Ecobonus 110%

UNIPOLSAI, grazie alla cessione del credito d'imposta, ti sostiene erogando una cifra pari al 102% dell'importo dei lavori di ristrutturazione della tua casa che beneficiano delle detrazioni fiscali.

Grazie al Super Ecobonus 110% puoi ristrutturare la tua casa fino al 31 dicembre 2021, migliorando l'efficienza energetica, la sostenibilità ambientale e la capacità di resistere a eventi sismici e avere una detrazione d'imposta del 110% delle spese sostenute. Per maggiori informazioni in merito vai all'area Super Ecobonus 110.