Assicurazione autovettura Assicurazione autovettura
Sabato, 13 Giugno 2020

Assicurazione autovetture, cosa cambia con il Coronavirus

Il Coronavirus ha cambiato non solo le abitudini della vita quotidiana, ma ha anche creato confusione per quanto riguarda l’assicurazione autovetture.

Inizialmente infatti, proprio quando il periodo di lockdown era appena cominciato, molti cittadini hanno sperato che il blocco delle auto avesse effetti anche sul blocco delle assicurazioni.

Dopo la confusione iniziale però sono arrivati da parte del Governo dei chiarimenti, ai canonici 15 giorni di copertura aggiuntiva oltre la scadenza, il decreto governativo, per le polizze da Marzo 2020 al 31 Luglio 2020, ha aggiunto altri 15 giorni per il pagamento della polizza, garantendo così 30 giorni di copertura aggiuntiva oltre la data di scadenza del contratto. C'è da aggiungere anche che il Decreto governativo ha limitato questa proroga di ulteriori 15 giorni di copertura alla sola garanzia RCAuto, escludendo le varie garanzie aggiuntive come Incendio furto, atti vandalici eventi atmosferici la cui copertura rimane valida solo per i primi 15 giorni dopo la scadenza della polizza. Unipolsai, per i propri Clienti, garantisce la copertura ulteriore di 15 giorni anche per queste garanzie accessorie al contratto RCA.


Assicurazione autovetture: le proroghe

L’assicurazione autovetture è importantissima per la salvaguardia del proprio patrimonio, dalle diverse spese che si dovessero fronteggiare nel caso in cui si verificasse un sinistro, un incendio, un furto o se accadessero altre tipologie di danno alla propria autovettura.

Il problema che si è verificato negli ultimi due mesi però ha riguardato, in particolare, la data di scadenza per poter rinnovare il proprio contratto assicurativo. Sono milioni infatti gli italiani che hanno visto scadere la loro assicurazione proprio nel periodo del lockdown e inizialmente non è risultato subito loro chiaro come si dovevano comportare per il pagamento del premio. Dopo la confusione iniziale però sono arrivati da parte del Governo dei chiarimenti: Ai canonici 15 giorni di copertura aggiuntiva oltre la scadenza, il decreto governativo, per le polizze da Marzo 2020 al 31 Luglio 2020, ha aggiunto altri 15 giorni per il pagamento della polizza, garantendo così 30 giorni di copertura aggiuntiva oltre la data di scadenza del contratto.


Assicurazione auto: cosa succede per le auto ferme

La possibilità di sospendere la propria polizza RCauto è una agevolazione che la maggior parte delle Compagnie di assicurazioni ha sempre accolto a favore dei propri Clienti ma legata ad un tempo minimo di sospensione (la scadenza del contratto veniva prorogata se il contratto veniva sospeso per un minimo di 60 giorni). Con il Decreto governativo, oggi e fino al 31 luglio, è stato eliminato il vincolo di 60 giorni e pertanto le polizze rcauto possono essere sospese anche per meno tempo.

Ma attenzione!!! La legge prevede che il mezzo privo di assicurazione (anche con l’assicurazione sospesa, quindi), si trovi ricoverato in un luogo NON pubblico e non soggetto alla circolazione stradale. Per fare un esempio, il cortile condominiale è considerato pubblico e soggetto alla circolazione stradale mentre un proprio garage è considerato privato e non soggetto alla circolazione.


Auto assicurazione: un’offerta particolare

Proprio durante il periodo del Coronavirus, molte compagnie assicurative hanno cercato in diversi modi di agevolare i loro clienti e di aiutarli a fronteggiare le spese assicurative. Tra le diverse offerte convenienti, sarebbe opportuno segnalare quella della UnipolSai, che garantisce, a più di 10 milioni di persone, la restituzione di un mese della polizza auto attraverso un voucher.


Assicurazione auto: i vantaggi del pagamento online

L’evoluzione imposta dal coronavirus ha portato le agenzie di assicurazione ad organizzarsi fornendo un servizio professionale e qualificato anche a distanza. Visto che sono vietati gli assembramenti, se la propria polizza sta per scadere e si desiderano evitare eventuali rischi di contagio, puoi chiedere al tuo agente di ricorrere al pagamento online senza che sia necessario recarsi presso la sede del tuo consulente evitando, anche, di fare inutili file.


Assicurazioni online auto: con il Coronavirus aumentano le truffe via internet

Prima di procedere con la sottoscrizione di un assicurazione online vi suggeriamo di consultare il sito dell' IVASS. 

L’IVASS, Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, è un ente dotato di personalità giuridica di diritto pubblico che opera per garantire l’adeguata protezione degli assicurati perseguendo la sana e prudente gestione delle imprese di assicurazione e riassicurazione e la loro trasparenza e correttezza nei confronti della clientela. L’Istituto persegue altresì la stabilità del sistema e dei mercati finanziari.

Gli ultimi dati pubblicati dall’IVASS indicano che, proprio in questo periodo di crisi, i siti irregolari che propongono polizze auto sono in forte aumento e con loro, di conseguenza, è in forte aumento la percentuale di Clienti truffati.

Avere il contatto con uno dei nostri collaboratori ti fornisce sicurezza e chierezza su tutti gli aspetti.

Contattaci per un preventivo gratuito per assicurare l'autovettura.