Viaggiare sicuri Viaggiare sicuri
Venerdì, 31 Luglio 2020

Regole e consigli per viaggiare sicuri in Italia

Viaggiare sicuri in Italia è possibile, nonostante la presenza del Coronavirus. Ovviamente la prima cosa a cui si dovrà pensare riguarda le precauzioni, tra cui ad esempio l’uso della mascherina, che deve essere indossata nel momento in cui si frequentano luoghi pubblici e mezzi di trasporto non privati.

Sono numerosi però gli elementi a cui fare attenzione e le misure da rispettare, che la stessa Farnesina ha reso noti sul suo sito ufficiale.


Ministero Esteri: viaggiare sicuri

Il Ministero degli Esteri ha pubblicato sul suo sito web tutte le precauzioni ma anche le regole da rispettare per poter viaggiare sicuri durante questo periodo in cui è ancora presente il Coronavirus, nonostante ormai sia iniziata da mesi la Fase 3. Quello che occorre distinguere riguarda prima di tutto le tre categorie principali di viaggiatori, ovvero chi deve rientrare in Italia dall’estero, chi andrà all’estero, chi si muoverà all’interno del territorio italiano, passando da una regione all’altra.

Oltre a questo occorre fare un’altra distinzione fondamentale: quella riguardante le date, poiché dal 15 giugno sono cambiate anche alcune precauzioni da adottare sull’aereo. È stato stabilito infatti che solo sui voli e per le compagnie aeree che garantiranno un’aerazione di livello ottimale e controllatissima, si potrà evitare il distanziamento sociale. Altro elemento da rispettare in questo caso però è il fatto di indossare la mascherina, che dovrà essere cambiata ogni 4 ore, per voli lunghi. Si ricorda invece che già dal 3 giugno sono stati permessi anche gli spostamenti nazionali e internazionali in modo libero, senza dover seguire isolamenti di alcun tipo, almeno per chi arriva in Italia dall’estero. Diversa però è la situazione di coloro che hanno sostato in Bulgaria o Romania e che devono rientrare in Italia, oppure per gli stranieri provenienti da questi due Paesi. In tal caso infatti, non appena tali cittadini entreranno in Italia, sarà necessario che rimangano in isolamento fiduciario per 14 giorni. Questo sarà in vigore fino al 31 luglio 2020. Lo stesso isolamento dovrà essere seguito, sempre con scadenza fissata per il 31 luglio 2020, anche dai cittadini italiani o stranieri provenienti da:

  • Algeria
  • Australia
  • Canada
  • Georgia
  • Giappone
  • Marocco
  • Nuova Zelanda
  • Ruanda
  • Repubblica di Corea
  • Thailandia
  • Tunisia
  • Uruguay

Per tutti i cittadini dei Paesi appena citati inoltre non sarà necessario giustificare le ragioni del loro viaggio.

Fino al 31 luglio tra l’altro rimangono vietati gli spostamenti dall’Italia verso i Paesi Extra UE e che non fanno parte dell’area Shengen, se non per motivi di assoluta necessità come lavoro, salute, studio, rientro presso la propria residenza, domicilio o abitazione.


Farnesina: viaggiare sicuri con le regole per chi rientra dall’estero in Italia

Quando si parla di viaggiare e di farlo in massima sicurezza, si deve considerare prima di tutto il rispetto delle precauzioni, cosa che per ora viene applicata in misura maggiore per chi rientra presso la propria abitazione o domicilio, dall’estero. Nonostante questo, il Governo italiano per la Fase 3 ha stabilito che tutti coloro che rientrano in Italia da Paesi stranieri, dal 3 giugno, non dovranno più trascorrere in isolamento il periodo di 14 giorni, tranne che per i Paesi di seguito elencati:

  • Armenia
  • Barhein
  • Bangladesh
  • Brasile
  • Bosnia Erzegovina
  • Cile
  • Kuwait
  • Macedonia del Nord
  • Moldova
  • Panama
  • Perù
  • Oman
  • Repubblica dominicana
  • Kosovo
  • Montenegro
  • Serbia

Tali restrizioni sono attive fino al 31 luglio 2020.


La Farnesina: viaggiare sicuri con le misure per gli spostamenti tra regioni

Quando si parla di viaggiare e di farlo in assoluta sicurezza, si deve anche pensare agli spostamenti da regione a regione, cosa che ormai, dato che è iniziata da giorni la Fase 3, è consentita, senza che venga più mostrata alcuna autorizzazione scritta. Ovviamente è bene ricordare di munirsi sempre di mascherina, soprattutto se si frequentano luoghi pubblici. Tale dispositivo di sicurezza deve essere indossato anche all’aperto, se non è possibile rispettare la distanza di 1 metro. Qualora lo spazio disponibile permettesse il rispetto di questa regola, allora non ci sarà bisogno di indossare la mascherina, purché sia tenuta a portata di mano, per poterla rimettere in caso si avvicinino persone o in quello in cui la distanza di sicurezza dovesse essere violata.


Assicurazione viaggi

Se si desidera viaggiare in modo sicuro, si deve ricordare anche che è fondamentale, soprattutto se si prendono i mezzi pubblici, indossare la mascherina e soprattutto lavarsi le mani se si viene a contatto con superfici pubbliche o con altre persone. Oltre a questo, per ora un mezzo di spostamento sicuro e che sembra anche essere quello maggiormente preferito dagli italiani, è quello privato, soprattutto la propria auto. Non si deve dimenticare ovviamente di controllare che quest’ultima possiede una buona assicurazione, che permette proprio di garantire la massima sicurezza possibile, soprattutto se ci sono piccoli a bordo. Oltre alle indispensabili assicurazione auto e bonus seggiolino consigliamo di attivare l'assicurazione viaggi per tutale il relax della tua vacanza o del tuo viaggio di lavoro.


Viaggiare sicuri: avvisi particolari

Per viaggiare in questo periodo in cui il Coronavirus è ancora frequente, si possono anche considerare degli avvisi particolari, utili sempre a prevenire qualsiasi forma di contagio o comunque di problema di salute. Prima di tutto sarebbe meglio non consumare cibi crudi, né poco cotti, né latte non pastorizzato e inoltre bere solo acqua potabile, preferibilmente in bottiglia. Se non dovesse essere acqua potabile in bottiglia a disposizione, bere solo quella dopo che è stata precedentemente sottoposta ad ebollizione. Oltre a questo, ci si deve sempre ricordare di curare la propria igiene personale il più possibile, e ovviamente non dimenticarsi mai di indossare la mascherina. Durante il viaggio se si effettuano delle soste in autogrill o locali adibiti al ristoro è bene sanificare le mani più volte, oggi ci sono dei mini flaconi che contengono gel igenizzante per le mani che sono comodi all'uso e nel trasporto.